PUBBLICAZIONI


Piuttosto i Fiasco de Gama

In conclusione i Fiasco de Gama

Sinceramente i Fiasco de Gama

Raccontare la cruda realtà col giusto “entusiasmo”

Il gruppo si forma nel Maggio dell’anno 2000 ed è composto da: Vulp (chitarra), Teo (voce e chitarra), Za (Batteria), Edjesus (Basso). Ogni componente del gruppo ha le proprie radici e influenze, spaziando dal garage surf anni ’60, passando attraverso il punk degli anni ’80, il grunge anni ’90, e l’alternative in voga nel nuovo secolo.

Il gruppo utillizza la musica come filo conduttore della narrazione di storie che nascono spesso dall’ambiente circostante, la Lomellina. Fin dalle prime prove il gruppo comincia a produrre pezzi propri, riscuotendo un inatteso successo. Nel giugno del 2001 la band vince la seconda edizione del Filottrano Festival in provincia di Ancona, e nel 2005 si aggiudica il Bandrace, competizione nazionale che aprira’ ai Fiasco la strada al contratto discografico.

Ma questi sono solo episodi di una incredibile, tortuosa e lunga gavetta. I Fiasco nel 2005 cominciano a lavorare con Marco Guarnerio (produttore di Vibrazioni, 883, Mondo Marcio, e mille altri artisti) e la sua neonata “Didde”. Nell’estate 2006 l’album dei fiasco è praticamente finito, con gradite presenze di ospiti (Nicola Savino ha prestato il suo noto “Ma vaff..” e ha cantato un brano in calabrese a causa dell’incapacità lomellina dei quattro di parlare dialetti del Sud).”. .. Dopo molteplici traversie il primo cd “FIASCO DE GAMA” vede la luce alla fine dell’estate 2007!

I Fiasco de Gama portano con il loro Power pop garage surf l’ironia, la malinconia, il cinismo degli uomini ed i sogni dei bambini; un gruppo dalle mille facce, dalle mille contraddizioni, dalle mille sorprese: niente è filtrato, tutto viene presentato semplicemente, così com’è, poiché nella vita solo gli insensibili, gli stupidi o gli sfortunati non hanno coscienza delle emozioni, a volte anche contrastanti, che la nostra natura umana ci offre. In fondo chi ama ha anche odiato, chi ride ha anche pianto… nessuno insomma è perfetto, niente è sicuro e tutto questo, per i Fiasco, rende odiosamente amabile la vita.

team-member